Crea sito

Riolunato: Ca’ Nogà

Il nostro viaggio alla scoperta del territorio, delle antiche case e borgate, continua oggi con Ca’ d’ Nogà (Casa Nogato) a Riolunato.

 

 

 

 

 

Tullio Nardini, Ardondlà d’na volta, 2019 – Ed. Adelmo Iaccheri

Alcuni di voi avranno sicuramente letto o sentito parlare del libro <ARDONDLA’ d’na volta> di Tullio Nardini, che racconta Riolunato com’era un tempo nei ricordi dell’autore.

Noi abbiamo assistito alla interessantissima presentazione di questo libro, a Riolunato la scorsa estate, lo abbiamo acquistato ed ecco che ci è venuta la curiosità di andare a vedere la Ca’ d’ Nogà dove Tullio ha passato buona parte della sua infanzia e adolescenza, cresciuto dagli zii dopo la morte della mamma.

 

 


Dalla pubblicazione IL FRIGNANO, 1998, Provincia di Modena:
<Ca’ Nogà, mt 696, è una località molto interessante dal punto di vista ambientale in quanto situata a valle di Riolunato al limite di un pianoro che si affaccia sullo specchio d`acqua della diga; attualmente è stata raggiunta da una lottizzazione residenziale.

La corte si compone di un lunga stecca edilizia, orientata secondo l’asse eliotermico, che comprende sia le abitazioni che la stalla e il fienile porticato, secondo la tipologia di casa rurale ad elementi accostati.
I caratteri costruttivi sono quelli tipici del sette-ottocento, caratterizzati da un’infilata di finestre ordinate su due piani fuori terra e massicci monoliti a contorno dei portali; alcuni corpi di fabbrica conservano il manto originario in pianne.

Ca’ Nogà – Edicola

Al centro della corte, vicino ad una casa isolata recentemente ristrutturata, si trova una edicola devozionale, ben conservata, costituita da una piccola cella a due spioventi con una sola apertura al centro, provvista di cancello in ferro battuto; la parete di fondo si raccorda ai fianchi con un profilo semicircolare secondo un diffuso motivo architettonico.>

 

 

All’ingresso della parte ristrutturata del complesso architettonico troviamo, come già visto in altri borghi di Riolunato, quali il Groppo e a Castiglione di Sopra, una piastrella dedicata al Maggio delle Ragazze che riporta la scritta:

 

“Eccoci tutti quanti
col bel maggio fiorito
che a noi fa dolce invito
a far ritorno”
Famiglia Migliori – Maggio delle Ragazze 2007

 

 


 

Galleria fotografica

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.